Presentazione libro: "Leggetene e bevetene tutti" di Elisabetta Musso

Domenica 6 ottobre @ Enoteca del Baglio - ore 18:30 - MAX 40 POSTI - Ingresso gratuito con prenotazione

Presentazione del libro nella terrazza dell'Enoteca del Baglio con l'autrice Elisabetta Musso ed in compagnia delle wine&food Ambassador  Saporite, Laura Martino e Roberta Lo Cascio. Prenotazione obbligatoria tramite il form in fondo alla pagina.

Il sommelier è certamente una figura professionale importante per la comunicazione del vino ma è sempre più legata ad un immaginario formale e a schemi linguistici improbabili, tanto da farne spesso oggetto di satira e parodia.

 

Con una prosa elegante, a tratti esilarante, a tratti dissacrante, Elisabetta Musso sfata in questo libro leggende metropolitane che da sempre accompagnano gli incubi di rivenditori e sommelier.

 

Scandagliando gli episodi più esilaranti e gli equivoci più frequenti in cui ricadono consumatori si trae lo spunto per sorridere, fare luce sugli errori più comuni e umanizzare la figura del sommelier, spogliandolo dalle sue vesti formali ed ingessate ed avvicinandolo al consumatore, dal quale è comunque unito dalla comune passione per il vino.

 

L'obiettivo non è quello di formare i lettori in una materia così vasta e com­plessa, ma piuttosto quello di fornire poche e mirate linee guida per procedere alla scelta del vino senza timore di sbagliare o di essere malamente censurati dagli addetti ai lavori o da quelli che vengono definiti enofighetti.

 

Leggetene e bevetene tutti è un vademecum essenziale, scritto con passione, utile per chi lo beve ma anche per chi lo serve, per chi si avvicina per la prima volta e per chi si considera intenditore.

 

Lo leggi d'un fiato, ma equivale a un corso full-intensive che abiliti a parlar di vino senza più doversi mangiare le parole o sussurrarle sperando di non essere sentito.

 

Dalla Prefazione di Claudio Gallina Montana

 

Il rischio, dopo averlo letto, è che seguendo i consigli di Elisabetta comincerai a provare, ad azzardare, a sforzarti di capire… e in quel momento alzerai l’asticella e non potrai più tornare indietro. Salute!

Elisabetta Musso, Classe 1983. Avvocato di mestiere e sommelier per vocazione.

 

Dopo la laurea in Giurisprudenza presso l’Ateneo di Palermo e l’abilitazione all’esercizio della professione, abbandona la via forense per intraprendere quella dell’aceto. 

Nel tempo libero adora bere, leggere, mangiare e tormentare amici e conoscenti sull’importanza di “bere consapevolmente”. 

Non chiedetele qual è il suo vino preferito (ne cambia uno all'ora) né quanti anni ha (fatevi il conto).

Ama follemente la sua terra, il vino, la musica e Miles Davis. 

Gesù Cristo è il suo idolo.  

Saporite nasce a Palermo nel settembre 2017, frutto delle menti creative di Laura Martino e Roberta Lo Cascio, mosse dalla curiosità verso la ricerca e la scoperta degli odori, dei colori e dei sapori sprigionati dal cibo e dalla buona tavola. Spinte dalla comune passione per il mondo del Food & Wine, in particolare del nostro territorio, la Sicilia, abbiamo avviato con entusiasmo questo progetto, con il sogno reale di trasformarlo nel nostro lavoro.

 

Dopotutto dove potrebbe nascere la rivoluzione del gusto se non in una delle capitali mondiali dello Street Food, nel solco della tradizione culturale millenaria della Dieta Mediterranea? Il Big Bang è avvenuto nel 2015 e si è concretizzato dopo aver conseguito il Master IULM in “Management del Made in Italy. Promozione Enogastronomica e Valorizzazione delle Eccellenze del Territorio” incentrato sulla comunicazione e il marketing di settore. Proprio nell’anno di EXPO Milano 2015, dall’emblematico slogan di “Nutrire il pianeta. Energia per la vita!”, abbiamo tratto ispirazione per dar luce a Saporite.

 

Oggi curiamo e definiamo le strategie di comunicazione di alcune aziende locali, con azioni, piani e strumenti mirati in riferimento al mercato e al target dei consumatori / foodies. La bellezza del nostro lavoro è l’essere sempre a contatto con i produttori che tramite i loro racconti ci fanno innamorare della loro arte.

 

È emozionante scoprire cosa ci regala un territorio, quanta fatica c’è dietro un singolo processo produttivo e spesso non ci rendiamo conto di come sia importante tutelare la nostra biodiversità che ci rende unici al mondo. Vivendo in Sicilia, abbiamo imparato a convivere con il bene e il male, continuiamo a lottare per costruirci un futuro non di cartapesta e ora più che mai, siamo consapevoli di avere un ricchezza ed una storia gastronomica così eccelsa da non poter fare a meno di raccontarla

Registrazione obbligatoria per la partecipazione

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti